Segnali CFD 18 dicembre 2012, ore 07.09

Andamento contrastato ieri per le borse europee, mente a Wall Street è avvenuto un interessante movimento rialzista soprattutto sull’indice Nasdaq. In linea generale stiamo assistendo a una fase con movimenti piuttosto irregolari su indici e commodity. Il trend non è più direzionale, ma si caratterizza per la presenza di mini-rally che però spesso sono molto incisivi. Con le festività natalizie alle porte, gli investitori iniziano a fare le loro valutazioni finali e diminuiscono l’aggressività tranne che in particolari frangenti del mercato. Sulle borse americane, che la scorsa settimana sembravano poter iniziare a tirare il fiato, c’è stata una reazione molto bella per cui ora non va escluso un rally di fine anno.

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI

Segnali CFD 17 dicembre 2012, ore 07.16

A meno di due settimane dal termne del 2012 gli investitori sembrano voler passare ad un atteggiamento più cauto rispetto alle ottave precedenti, quando c’era maggiore appetito verso il rischio. L’azionario sembra avere le caratteristiche di chi sta per tirare i remi in barca. In particolare, gli indici azionari di riferimento di Wall Street hanno perso un po’ di smalto e ora c’è la possibilità di un ritracciamento più corposo. Resta sempre l’incognita del fiscal cliff, mentre a causa della stagionalità molti grandi investitori dovrebbero effettuare rotazioni di portfolio facendo aumentare la volatilità di breve periodo. In difficoltài metalli preziosi, dove probabilmente potremmo assistere ancora a nuovi ribassi.

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI

Segnali CFD 12 dicembre 2012, ore 07.11

Giornata molto positiva quella di ieri sui mercati finanziari. In attesa della riunione della FED di stasera, abbiamo assistito a forti acquisti sull’azionario. In Europa c’è stata la bella reazione di Piazza Affari (+1,5%), che ha invertito la rotta dopo lo shock-Monti. A favorire il buon andamento delle borse è stato lo Zew tedesco nettamente migliore delle attese e l’asta spagnola positiva (tassi in discesa). A Wall Street gli indici azionari hanno chiuso in territorio positivo. Ottimo l’andamento del Nasdaq, che ha guadagnato l’1,3% facendo meglio degli altri major index. Tra le commodity pochi movimenti di rilievo, ma probabilmente con la FED potrebbe esserci un forte movimento direzionale.

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI

Segnali CFD 11 dicembre 2012, ore 07.06

Wall Street ha chiuso la seduta di ieri in territorio positivo, mentre in Europa il focus si è spostato quasi completamente sulla crisi politica italiana che ha provocato il crollo di Piazza Affari e l’impennata dello spread sopra 360 punti. La borsa italiana è stata anche ieri la peggiore in Europa, dove spicca sempre la forza dell’indice azionario tedesco Dax. A Wall Street sia il Dow Jones che l’S&P500 sembrano avere le carte in regola per fare bene da qui a Natale, mentre resta più volatile l’andamento del Nasdaq anche se ci sono segnali di ripresa sui supporti fondamentali di breve periodo. Tra le commodity, il quadro resta molto incerto per oro, argento e petrolio.

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI

Segnali CFD 10 dicembre 2012, ore 07.08

Grande incertezza sui mercati finanziari dopo le riunioni delle banche centrali e i dati sul mercato del lavoro negli Stati Uniti. La Bce ha segnato una svolta sul mercato dell’euro, mentre la disoccupazione americana – scesa sui minimi dal 2008 – ha impattato con decisione sui listini azionari americani, dove Dow, S&P e Nasdaq mostrano velocità diverse. In Europa il sentiment sembra poter peggiorare da qui alle prossime settimane, a causa di un’economia eccessivamente debole e per il rischio politico in Italia. Gli Stati Uniti restano alle prese con il dilemma del fiscal cliff, ma qui la situazione sembra essere decisamente migliore. Forte incertezza sulle commodity, a caccia di un trend più definito.

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI