Forex: segnali operativi (30-10-2013) – ore 06.52

Oggi è il giorno della FED, che comunque dovrebbe annunciare ancora una volta il mantenimento del piano di quantitative easing da 85 miliardi di dollari al mese rinviando così il tapering all’inizio del prossimo anno. Sui mercati l’annuncio è scontato da tempo, come dimostrato dal boom di borse e bond. Difficile pensare a un cambiamento nelle strategie di Bernanke, appena tre mesi prima della fine del suo mandato. Tuttavia, occhio a clamorosi colpi di scena, meglio essere sempre preparati a tutto. Sul forex il dollaro sta prendendo fiato, ma probabilmente tornerà a perdere valore da qui alle prossime settimane. Oggi attenzione alla FED, ma anche ai dati sul lavoro nel settore privato e all’inflazione “core” negli Stati Uniti.

 

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI

Forex: segnali operativi (19-09-2013) – ore 07.06

Ciao a tutti e ben ritrovati. Ieri sera la FED ha sorpreso tutti e rinviato il tapering. Si va avanti con il piano di quantitative easing da 85 miliardi di dollari al mese, quindi nessuna riduzione degli stimoli monetari. Bernanke ha spiegato che l’economia americana cresce a ritmo moderato e che il mercato del lavoro migliora, ma la disoccupazione resta ancora su livelli troppo alti. Dopo l’annuncio da parte della FED si è assistito a un crollo generalizzato del dollaro americano, al boom dell’oro e dei bond, a nuovi record assoluti di Wall Street.

 

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI

Forex: segnali operativi (18-09-2013) – ore 06.56

Buongiorno a tutti. Oggi è il grande giorno. La FED comunicherà la propria decisione in tema di tapering. Gli analisti si aspettano che l’istituto monetario di Washington possa ritirare subito circa 10-15 miliardi di dollari rispetto agli 85 miliardi attuali. Lo statement del FOMC è previsto per le ore 20, mentre mezz’ora dopo ci sarà la conferenza stampa di Bernanke. Sono attesi grandi movimenti sul forex, anche se noi ieri abbiamo già iniziato a sfruttare questa attività del mercato shortando molto bene l’oro a 1.315 dollari. Stamattina ho chiuso la posizione a 1.296 dollari per un incasso di 98 euro. Più tardi, probabilmente questo pomeriggio, valuteremo cosa fare con i tassi di cambio più importanti. L’obiettivo è inserire gli ordini pendenti prima delle comunicazioni ufficiali della FED.

 

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI