Forex: market analysis (29/03/2014) – ore 16.14

L’ultima ottava sul forex ha visto l’euro tirare un pò i remi in barca, prima del meeting di giovedì della BCE, ma soprattutto ha messo nuovamente sul trono del valutario le due valute high yield più importanti, ovvero il dollaro neozelandese e il dollaro australiano, che sembrano parlare una lingua diversa rispetto alle altre economie più avanzate, grazie a una crescita economica robusta e alle aspettative di forti rialzi dei tassi nei prossimi mesi. Tra le materie prime sembra essere entrato in bear market l’oro, che fino a metà marzo era uno schiaccia-sassi tra crisi per la Crimea e timori di un forte rallentamento dell’economia Usa. Per la prossima settimana ci sono diversi temi da approfondire. Coinvolte molte valute. Vediamo quali potrebbero essere le migliori opportunità di swing trading.


Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI

Forex: segnali operativi (29/3/2013) – ore 6.57

Chiusura positiva per le borse, tranne Piazza Affari che chiude con una piccola perdita (-0,1%) la sua quarta seduta consecutiva in rosso. Spread sotto pressione: spread Btp-Bund tocca 360 ai top da settembre scorso, poi ripiega in chiusura sotto 350. Oggi e il 1° aprile la borsa italiana sarà chiusa per le festività pasquali. A Wall Street nuovo record storico per il Dow Jones, mentre l’S&P500 è ormai a un passo dai record del 2007. Sul forex timido tenativo di rimbalzo per l’euro, ma probabilmente le prossime ore dovrebbero essere segnate da minori volumi di scambio per il clima di festività.

 

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI

 

Segnali Forex 10 dicembre 2012, ore 07.34

Dal giorno della riunione della BCE il mercato dell’euro ha subito un forte scossone e si è allontanato bruscamente dalle zone di resistenza, che stava per attaccare con decisione. A pesare sull’andamento dell’euro sono anche le indicazioni negativi sull’economia europea per i prossimi mesi e ora anche il rischio politico in Italia, a seguito delle dimissioni del premier Monti. Il dollaro americano sembra, invece, poter rialzare la testa, grazie anche ai dati sul mercato del lavoro, che ha visto la disoccupazione scendere sui minimi degli ultimi 4 anni. Tra qualche giorno avremo qualche indicazione in più anche dallo yen, con le elezioni politiche del 16 dicembre.

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI

Segnali Forex 7 dicembre 2012, ore 07.24

La riunione della Bce ha generato un forte movimento direzionale ribassista sull’euro, accompagnato da un incremento importante della volatilità. Il sentiment sull’euro si è deteriorato improvvisamente anche per colpa delle incognite politiche in Italia, con il governo Monti clamorosamente in bilico dopo la perdita di fiducia al Senato. Draghi ha mantenuto aperta la porta di un nuovo taglio dei tassi per l’inzio del prossimo anno e ha detto di aspettarsi una leggera ripresa nel 2013. Oggi c’è l’appuntamento con i non-farm payrolls, per cui la volatilità potrebbe aumentare ancora.

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI

Segnali Forex 5 dicembre 2012, ore 07.23

Il mercato forex resta sempre lungo di euro e corto di dollari americani e yen. Il trend resta favorevole alle valute equity-linked, ovvero quelle collegate positivamente all’andamento dei mercati azionari, come appunto l’euro, la sterlina e il dollaro australiano. Quest’ultima è salito molto ieri, dopo che la RBA ha portato i tassi al 3% su livelli che non si vedevano dal 1960. Se il clima di risk on dovesse consolidarsi nelle prossime sedute, che vedranno scendere in campo la BCE e la BOE sui tassi, allora il rally potrebbe proseguire anche da qui a fine anno. Oggi sono attesi i dati macro relativi agli indici Pmi dei servizi, mentre negli Stati Uniti il focus si sposterà sul dato dei nuovi occupati Adp e sull’indice Ism non manifatturiero.

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI