Forex: market analysis (14/01/2013) – ore 10

La nuova ottava sui mercati finanziari si è apperta all’insegna del denaro per le borse. La borsa di Shanghai ha chiuso con un balzo del 3%, grazie ai rumors relativi alla possibile apertura da parte delle autorità cinesi verso un incremento delle quote di investimenti stranieri nel mercato azionario domestico. Tokyo è chiusa per festività. In Europa rialzi frazionali per gli indici di borsa. Continua l’ottimo momento per Piazza Affari, che resta la migliore in Europa. In leggero rialzo gli spread.

 

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI

Segnali CFD 20 dicembre 2012, ore 07.08

Ieri le borse americane hanno fatto una brusca inversione di marcia, anche se il trend rialzista di fondo resta senza dubbio intatto. Il Dow Jones ha chiuso con una perdita dello 0,74%, giù anche il Nasdaq che ha perso più di mezzo punto percentuale. Restano toniche le piazze europee, grazie all’Ifo migliore delle attese, all’upgrade di S&P sulla Grecia a B- da default selettivo e al balzo superiore al 5% degli ordinativi all’industria in Spagna. Crollano gli spread sovrani, con il differenziale Btp-Bund sotto 300 punti. Oggi c’è grande attesa per il dato sul pil americano, anche se si aspetta ancora l’accordo relativo al fiscal cliff. Tra le commodity ancora negatività sui metalli preziosi.

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI

 

Segnali CFD 19 dicembre 2012, ore 07.08

La notizia di un imminente accordo sul fiscal cliff ha favorito ancora le borse. A Wall Street gli indici azionari hanno allungato con decisione, preparando il terreno per un possibile rally di fine anno. In Europa la positività ha premiato particolarmente l’indice spagnolo, grazie alla buona asta dei titoli di stato. Spread sovrani in calo e appetito al rischio che resta sostenuto. Il trend rialzista sull’azionario non sembra mostrare nessun cenno di esaurimento. Tra le commodity il quadro appare più incerto: ieri oro e argento sono crollati nel pomeriggio, mettendo ancora in imbarazzo i grandi esperti delle case d’affari che da tempo stanno pronosticando rialzi stratosferici per i prezzi dei metalli preziosi.

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI

Segnali CFD 18 dicembre 2012, ore 07.09

Andamento contrastato ieri per le borse europee, mente a Wall Street è avvenuto un interessante movimento rialzista soprattutto sull’indice Nasdaq. In linea generale stiamo assistendo a una fase con movimenti piuttosto irregolari su indici e commodity. Il trend non è più direzionale, ma si caratterizza per la presenza di mini-rally che però spesso sono molto incisivi. Con le festività natalizie alle porte, gli investitori iniziano a fare le loro valutazioni finali e diminuiscono l’aggressività tranne che in particolari frangenti del mercato. Sulle borse americane, che la scorsa settimana sembravano poter iniziare a tirare il fiato, c’è stata una reazione molto bella per cui ora non va escluso un rally di fine anno.

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI

Segnali CFD 10 dicembre 2012, ore 07.08

Grande incertezza sui mercati finanziari dopo le riunioni delle banche centrali e i dati sul mercato del lavoro negli Stati Uniti. La Bce ha segnato una svolta sul mercato dell’euro, mentre la disoccupazione americana – scesa sui minimi dal 2008 – ha impattato con decisione sui listini azionari americani, dove Dow, S&P e Nasdaq mostrano velocità diverse. In Europa il sentiment sembra poter peggiorare da qui alle prossime settimane, a causa di un’economia eccessivamente debole e per il rischio politico in Italia. Gli Stati Uniti restano alle prese con il dilemma del fiscal cliff, ma qui la situazione sembra essere decisamente migliore. Forte incertezza sulle commodity, a caccia di un trend più definito.

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI