Forex: market analysis (21/6/2014) – ore 22.34

Sui mercati finanziari continua a prevalere il clima di risk on, che ha spinto sia Wall Street che Francoforte ai massimi storici. Sul valutario gli acquisti maggiori stanno riguardando le valute high-yield (Aussie, Kiwi) e quelle sulle quali ci sono forti aspettative di rialzo dei tassi nei prossimi mesi (sterlina). L’euro resta debole, ma allo stesso tempo sta tornando una certa predisposizione degli investitori a vendere dollari americani dopo che la FED si è dimostrata eccessivamente “colomba” nell’ultimo meeting, facendo stimare al mercato un primo rialzo dei tassi solo nell’ultimo trimestre del prossimo anno. Tra le commodity va segnalato il boom di oro e argento, sui quali sembra sia in corso una grande accumulazione.


Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI