Forex: market analysis (29-09-2013) – ore 10.55

Sui mercati finanziari il focus degli investitori è sempre sulla politica monetaria della FED. Secondo Charles Evans, numero uno della FED di Chicago, il tapering potrebbe essere rimandato al 2014 visto che l’economia americana cresce a ritmi peggiori del previsto. Resta poi da sciogliere il nodo dell’innalzamento del tetto sul debito pubblico americano entro il prossimo 17 ottobre: repubbllicani e democratici stanno faticando a trovare l’accordo. Sullo sfondo occhio alla crisi politica italiana, che potrebbe riversarsi pericolosamente sullo spread (si parla anche di un possibile downgrade di S&P) e poi sulla moneta unica. Essendo su livelli molto alti, l’euro potrebbe essere soggetto a pesanti vendite in caso di mercato negativo.

 

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI

Forex: segnali operativi (27-09-2013) – 06.54

I dati macroeconomici americani pubblicati ieri hanno evidenziato un miglioramento soprattutto nel mercato del lavoro, visto che le richieste settimanali di sussidi per la disoccupazione sono diminuite ancora battendo le stime degli analisti. Tutto sommato buone indicazioni anche dal pil. Sullo sfondo restano i timori di uno stallo al Congresso sull’innalzamento del tetto al debito pubblico (debt ceiling) e l’incertezza sull’avvio del tapering. Ieri è ripartita Wall Street, dopo una fase di difficoltà, mentre sul forex ha rialzato la testa il dollaro americano. Da valutare nelle prossime ore l’andamento dell’euro, che senza dubbio sarà influenzato dal discorso di Draghi delle ore 11. Oggi parleranno anche alcuni membri del FOMC.

 

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI

Ritardi nella ricezione delle notifiche via email

Stiamo ricevendo delle segnalazioni da alcuni utenti circa il ritardo con cui, in determinati casi, arrivano le comunicazioni sulla disponibilità di nuovi aggiornamenti.

Stiamo testando delle soluzioni più performanti per permettervi di avere delle notifiche più rapide, nel frattempo ci farebbe molto comodo avere un feedback sulla ricezione delle email fino ad oggi: potete lasciarlo nei commenti o scrivendo a info@segnalidiforex.it.

Grazie per la collaborazione.

Lo staff