Segnali Forex 28 novembre 2012, ore 07.07

I timori che il Bundestag e qualche altro parlamento di paesi “core” del Nord Europa possano non approvare tutte lemisure di salvataggio della Grecia entro le prossime due settimane ha fatto scendere l’appetito per il rischio degli investitori con effetti negativi sul mercato forex su quelle valute maggiormente correlate con l’andamento dell’equity. L’euro ha sofferto molto, ma ha fatto male anche la sterlina. Ha tenuto bene, invece, il dollaro australiano. Per oggi non sono attesi molti dati macro importanti, se non stasera con il Beige Book. Oggi il focus dovrebbe essere sull’euro, per capire se avrà la forza di reagire dopo le perdite accumulate ieri.

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI

Segnali CFD 28 novembre 2012, ore 06.50

Ieri le borse europee hanno chiuso in modo contrastato, dopo che l’Eurogruppo aveva approvato nuovi aiuti finanziari alla Grecia per complessivi 43,7 miliardi di euro ai quali però si sommano ulteriori misure come il taglio degli interessi sui prestiti bilaterali e il maggior tempo per rientrare nei parametri richiesti dalla troika. Tuttavia, entro il 13 dicembre i parlamenti nazionali dovranno approvare le misure, per cui è subentrato un po’ di timore in quanto il Bundestag potrebbe non accettare tutto il pacchetto. Wall Street ha chiuso in territorio negativo, mentre sui metalli preziosi è iniziata una fase di ritracciamento.

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI

Aggiornamento Forex 27/11/2012, ore 09.07

Poco fa è stato comunicato l’accordo raggiunto dall’Eurogruppo sulla Grecia (aiuti per 43,5 miliardi e taglio interessi) e ciò sta provocando molto movimento sul mercato valutario. Tra l’altro pochi istanti fa hanno aperto le borse europee e la volatilità è in aumento.

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI

Segnali Forex 27 novembre 2012, ore 07.27

L’Eurogruppo non ha ancora trovato un’intesa sulla Grecia. Si continua a discutere sulla concessione degli aiuti finanziari, ma soprattutto sulla possibilità di tagliare una parte del debito. C’è accordo, invece, sul fatto che alla Grecia dovranno essere dati due anni in più per mettere i conti in ordine (2016 anziché 2014). Lunedì prossimo l’Eurogruppo si riunirà di nuovo in sessione ordinaria, ma in mattinata sono attese le prime comunicazioni ufficiali. Ieri non è stata una giornata molto movimentata. Pochi gli spunti sul mercato forex, ma oggi qualcosina dovrebbe tornarsi a muovere con decisione. Da seguire il dato preliminare del pil britannico e alcuni market movers americani nel pomeriggio (in particolare la fiducia dei consumatori e i dati del mercato immobiliare).

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI

Segnali CFD 27 novembre 2012, ore 06.59

Ieri giornata negativa per le borse, che hanno sperimentato una giornata di realizzi dopo l’exploit di venerdì. Resta da sciogliere ancora il nodo Grecia: la maratona notturna dell’Eurogruppo non ha portato ad alcun comunicato ufficiale, per cui i politici europei stanno lavorando ancora a ritmi serrati per trovare un’intesa sugli aiuti da concedere ad Atene e sull’eventuale cancellazione di una parte del debito ellenico, soluzione però che non piace affatto al cancelliere tedesco Angela Merkel. Ieri è stata una seduta interlocutoria, oggi potrebbe esserci un ritorno deciso dell’attività degli operatori finanziari. Da seguire sempre i metalli preziosi, sia l’oro che l’argento.

Il resto di questo articolo è riservato agli utenti registrati.
Fai il oppure REGISTRATI